Isa Danieli: una famiglia d’arte

Redazione

Importante appuntamento per gli amanti dei grandi interpreti del teatro napoletano, venerdì 1° aprile alle 20.30 al Teatro CortéSe dei Colli Aminei a Napoli. Ospite d’onore di una serata indimenticabile, sarà l’attrice Isa Danieli, pronta a partecipare a una carrellata di omaggi a lei dedicati dai tanti artisti giunti per l’occasione e alla presentazione del nuovo libro di Antonio Sciotti, pubblicato da Arturo Bascetta Editore “Isa Danieli e la dinastia teatrale dell’800”.

A intervenire insieme all’autore, saranno il musicologo e compositore Pasquale Scialò; il regista Stefano Amatucci; l’editore Arturo Bascetta e il giornalista e critico teatrale Giuseppe Giorgio, cui andrà anche il compito di condurre e moderare l’incontro.

A proporre gli interventi musicali ispirati alla carriera di Isa Danieli, saranno Carla Buonerba, Francesca Curti Giardina, Enzo Esposito, Giustina Gambardella, Nadia Pepe e Nadia Sodano. Ancora a completare la serie di omaggi, vi saranno anche gli interventi recitati di Claudio Pennino e Noemi Giulia Fabiano.

Isa Danieli in scena

Un libro, quello di Sciotti, nato per raccogliere una storia teatrale che nasce nel lontano 1800 quando i fratelli Raffaele, Gennaro e Marianna Di Napoli che abitavano vicino al Teatro Sebeto, decisero di intraprendere la carriera di attori. Da questo momento, per sei generazioni, la Famiglia Di Napoli-Danieli semina moltissime figure nel teatro di tradizione, oggi delle vere icone. Per ogni stirpe, i membri di questa vasta dinastia teatrale hanno indossato maschere di Pulcinella e ricoperto importanti ruoli del teatro d’arte napoletano, da “Assunta Spina” a “Carmela Battimelli”, da “Filumena Marturano” a “Medea di Porta Medina”, da “Felice Sciosciammocca” a “Picchio Pellecchia”, da “O guappo napolitano” a “’O malamente”.

Il libro di Antonio Sciotti è diviso in due parti: nella prima si viaggia tra le figure di questo incredibile albero genealogico che addirittura si incrocia con altre dinastie del teatro e della musica, tra cui quelle di E. A. Mario, dei Petito e dei Gargano; nella seconda sono raccolte le schede biografie della stirpe diretta che inizia col guappo del Teatro San Carlino Raffaele Di Napoli per terminare con Isa Danieli, l’orgoglio del teatro contemporaneo.

 

Categorie

Ultimi articoli

Social links

Nuovo progetto

Notizie Teatrali © All rights reserved

Powered by Fancy Web