La Mostra di Dario Cusani

Redazione

Napoli che se na va Un'immmagine in mostra
Napoli che se na va
Un’immmagine in mostra

Inaugurata a Castel dell’Ovo a Napoli La vita è un collage (50 anni di arte…e non solo.) di Dario Cusani. L’artista ritorna a Napoli dopo la mostra a Città della Scienza del 2001, realizzata prima dello smantellamento dell’Italsider di Bagnoli. Quest’ultima mostra napoletana presenta lavori realizzati in 50 anni, dal 1964 al 2014, risultato di ricerche con tecniche tradizionali quali fotografia, pittura a olio e acrilico e disegno. La Fotopittura, diventata sua tecnica esclusiva dal 1994, fondendo il sogno della pittura con la realtà della fotografia. Per molti anni ha raccontato, con questa tecnica, le città come “luoghi della memoria”, come ritratti di una cittadinanza attraverso piazze e monumenti. Il Maschio Angioino, ovvero “il Maschio imperante” e Piazza del Plebiscito sono arrivati così in tutto il mondo.

In seguito il suo sguardo si è rivolto alla politica che offriva tanti spunti all’artista, dall’attacco alle Twin Tower, alle guerre in Libano, in Palestina e, a casa nostra, la “monnezza” della nostra città.

Napoletano della Nunziatella, trapiantato nella cosmopolita Roma, ha compiuto la sua rivoluzione artistica dall’86’, in poi realizzando oltre 5000 lavori esposti in numerose mostre in Italia e all’estero. L’esposizione a Castel dell’Ovo è opera della Fondazione Cusani Onlus alla quale l’artista ha donato le sue opere per finanziare progetti sociali in varie città d’Italia. Uno fra tutti: “La Musica va a Scuola” e “L’Arte va a Scuola” destinati a Napoli dove si terrà un’asta, a Palazzo Caracciolo, il 28 marzo. Per l’occasione Cusani ha realizzato la serie Castellovo il cui ricavato verrà utilizzato per progetti sociali per bambini dai 3 ai 6 anni.

Anna Maria Liberatore

Categorie

Ultimi articoli

Social links

Notizie Teatrali © All rights reserved

Powered by Fancy Web