La risata, un’arma contro la stupidità

Angela Matassa

Ha preferito non realizzarlo in Francia il suo Tartufo, accettando l’invito dello Stabile partenopeo. “In italiano mi sembra di esprimere meglio il suo pensiero ricco e rapido”. Il regista parigino Jean Bellorini, direttore del Théâtre National Populaire di Villeurbanne, debutterà in prima assoluta con la celebre commedia di Molière al Teatro Mercadante di Napoli dal 20 aprile all’1 maggio 2022.

Al centro del teatro c’è la verità, metafora della recita”, dice Bellorini che ha curato anche scene e luci. Quale testo più adatto, allora, se non Tartufo, la satira più feroce mai stata scritta contro l’ipocrisia?  “La commedia – dice infatti il regista – ci mette in guardia sui meccanismi della menzogna, denuncia gli apostoli dell’oscurantismo, tutti quegli impostori i cui discorsi e teorie non hanno altro scopo che impedirci di vivere liberi. Le motivazioni del Tartufo, ricoperte di riti religiosi ancora in vigore ai nostri tempi, sono ancora tossiche come non mai. I Tartufi ora officiano dietro gli schermi, tessono le loro bugie in una rete di dimensioni cosmiche, diffondono falsità, adulano la paura, la bassezza e la mediocrità”.

Una scena dello spettacolo

Uno spettacolo-gioco, in cui tutti dichiarano di essersi divertiti. Un’impostazione molto personale del giovane regista che, benché dichiari che non è facile pensare in una lingua diversa dalla propria, non ha avuto difficoltà a lavorare con una compagnia italiana.

L’azione si svolge in una grande cucina (“il luogo in cui si riunisce tutta la famiglia”, dice) dove si incontrano personaggi tipici della commedia all’italiana. Con i personaggi, si assiste a un fallimento collettivo. Ma la forza della vita e il rinnovamento aprono uno spiraglio nell’oscurità. “In questo spettacolo, dove la risata è un’arma contro la stupidità, scopriamo che Molière canta anche il piacere della vita e la gioia di stare insieme, ad ogni costo”.

In scena: da Federico Vanni, Gigio Alberti, Teresa Saponangelo, Betti Pedrazzi, Ruggero Dondi, Daria D’Antonio, Angela De Matteo, Francesca De Nicolais, Luca Iervolino, Giampiero Schiano Lomoriello, Jules Garreau. I costumi sono di Macha Makeïeff; la collaborazione artistica di Mathieu Coblentz. La traduzione di Carlo Repetti.

 

INFO

calendario rappresentazioni

20/04/2022 ore 21.00 | 21/04 ore 17.00 | 22/04 ore 21.00 |23/04 ore 19.00

24/04 ore 18.00 | 26/04 ore 21.00 | 27/04 ore 17.00 | 28/04 ore 17.00 | 29/04 ore 21.00

30/04 ore 19.00 | 01/05 ore 18.00

 

Info www. teatrodinapoli.it

Biglietteria tel. 081.5513396 | biglietteria@ teatrodinapoli.it

 

(foto di Nocera Ivan AgCubo)

Categorie

Ultimi articoli

Social links

Notizie Teatrali © All rights reserved

Powered by Fancy Web