Maggio d’Arte a teatro

Anita B.Monti

Rosalia Porcaro
Rosalia Porcaro

E’ una manifestazione “aperta verso l’esterno” il Maggio d’Arte promosso dal Nuovo Teatro Sancarluccio di Napoli. Ci tiene a precisarlo il direttore artistico, Peppe Mascolo, che continua: “Ci sono nella nostra città e in tutta la Campania grandi risorse. Il teatro non può essere estraneo alla gente. Non deve chinare la testa ma andare sempre avanti con forza”. Il programma è corposo: jazz, pop, musica tradizionale, prosa, poesia. “La logica deve essere la prospettiva, – conclude Mascolo – quel che conta è la riflessione”.

Un contenitore unico per segmenti separati “per diverse generazioni di artisti, alcuni veri depositari della nostra cultura”, aggiunge il patron della sala di San Pasquale, Bruno Tabacchini.

La rassegna della seconda edizione si apre il 1 maggio con lo spettacolo Mulignane con Gea Martire per la regia di Antonio Capuano; seguirà il 3 maggio alle ore 21:00, Tangro y mas, concerto di Virginia Sorrentino & Aldima accordion project; il 4 maggio ore 21:00 La canzone di Napoli con Peppe Napolitano e i nuovi cantori di Napoli; il 10 maggio alle ore 20:00 sarà invece il turno di Teatro e profili con Mario Aterrano, Cinzia Mirabella, Barbara De Luca e Miriam Lattanzio per la regia di Giuseppe Mascolo; l’11 maggio alle 21:00, torneranno Riccardo Polizzy Carbonelli e Titti Nuzzolese con Frida Kahlo: Lettere d’amore e di dolore; il 17 maggio alle 21:00 sarà protagonista la musica Jazz con il concerto degli Alma Sonida mentre il 18 e il 19 maggio alle ore 21:00 si terrà lo spettacolo L’ultimo Borbone – racconto affabulatorio di Eduardo Cocciardo.

E’ previsto, inoltre, un workshop teatrale con Piera Degli Esposti e Roberto Azzurro.

Rientra in questa seconda edizione del Maggio d’arte anche la rassegna teatrale, ideata da Gianmarco Cesario, Tutto il mondo è palcoscenico 3.0 dedicata al teatro di William Shakespeare, che si svilupperà secondo il seguente calendario: 23 maggio ore 21:00,Roberto Capasso con Pacchiello; il 24 maggio ore 21:00 Bruno Leone e le guarattelle con Publchi Shake & Spear; il 25 maggio ore 21:00 Mario De Simone con O-Felia; il 27 maggio ore 21:00 Roberto Azzurro con Opatapata e il 28 maggio ore 21:00 Orazio Cerino e Titty Nuzzolese con Machebeth.

Maggio d’Arte si chiuderà il 31 maggio alle ore 20:30, con Donne e cinema: apericinema con Rosalia Porcaro, che prevede la proiezione di tre corti: Mamma, La Velina (con Angela Luce), Ti amo Godzilla.

 

Categorie

Ultimi articoli

Social links

Notizie Teatrali © All rights reserved

Powered by Fancy Web