ott
27
2020
Se non sei ancora abbonato, fallo subito! La registrazione e' totalmente gratuita.
Nome utente Password
Password dimenticata? Nome utente dimenticato? Registrati
Home Musica
Musica
News ed eventi musicali

Rock e mistero al Pozzo PDF Stampa E-mail
Musica News
Scritto da Redazione di Napoli   
Mercoledì 07 Dicembre 2011 13:01

Per la sezione Musica, sarà in scena da mercoledì 7 dicembre a domenica 18, al Pozzo e il Pendolo Teatro di Napoli, lo spettacolo Rock Noir, 'le leggende, i misteri e le storie nere della musica’. Scritto da Andrea Pascale e Annamaria Russo e messo in scena dal Quartetto PapAnimico (ensemble formato dall’attore Peppe Papa e i musicisti Alberto Falco e Raffaele Natale, alle chitarre e al basso, e Dario Guidobaldi, alla batteria), lo spettacolo ripercorre le storie dannate di miti come Robert Johnson e Jim Morrison, protagonisti inconsapevoli insieme ad altri della cosiddetta maledizione della J27. E ancora Janis Joplin, Brian Jones, Jimi Hendrix, tutti morti tragicamente all’apice del loro successo ed ancora giovanissimi, Elvis Presley e la sua presunta architettata morte, fino ad arrivare al segreto oscuro di “Gloomy Sunday”, la canzone che uccide.

Una scia di misteri, improbabili maledizioni, eventi inspiegabili sembrano costellare il percorso della musica dagli anni ’30 a oggi. Storie nere fanno da testo alle note sulle quali generazioni di giovani hanno cantato.

Musicisti che stregavano il pubblico e che hanno pagato con la morte, a soli ventisette anni, il prezzo di un successo prodigioso. Storie nere, leggende metropolitane, brividi d’inquietudine si mescolano a palpiti d’emozione, per capolavori musicali che hanno segnato la storia della musica.

Rock Noir comprende musica e mistero, paura e nostalgia, suoni e parole, per uno spettacolo-viaggio tra le strade ampie delle canzoni più belle di tutti i tempi e i sentieri sconnessi di un destino bastardo che sembra essersi accanito sui più grandi.

 

 

 
Viaggio nella musica PDF Stampa E-mail
Musica News
Scritto da Redazione di Napoli   
Mercoledì 07 Dicembre 2011 12:54

Per il Natale che si avvicina, il Teatro Trianon di Napoli propone quattro repliche di Passione tour, il concerto tratto dal film di John Turturro, viaggio intrigante nella canzone napoletana. Gli spettacoli si terranno  nei giorni 8 – 10 - 11 dicembre (alle 21. L’11 dicembre doppio appuntamento: pomeridiana alle 17 e serale alle 21).

Lo show, esalta il ricchissimo patrimonio melodico partenopeo in un incontro tra il passato illustre della canzone tradizionale e l’anima creativa della Napoli contemporanea, attraverso le intense interpretazioni delle voci coinvolte nel progetto: dall’eleganza poliedrica di Peppe Barra alla sensualità orientale di M’Barka Ben Taleb, dall’energia vorticosa del sax di James Senese alla raffinatezza dell’operatic-pop di Gennaro Cosmo Parlato, dal timbro graffiante di Pietra Montecorvino al groove di Raiz & Almamegretta, dal respiro fadista della portoghese Misia alla world music verace degli Spakka-Neapolis 55 di Antonio Fraioli e Monica Pinto. Il tutto accompagnato dalla all neapolitan star band diretta da Gigi De Rienzo.

Il repertorio proposto in scena include successi di Passione e altri brani, come a continuare il lavoro intrapreso con il film di Turturro.

Infoline 0817436271).

 

 
Canta Napoli a Roma PDF Stampa E-mail
Musica News
Scritto da Redazione di Napoli   
Venerdì 28 Ottobre 2011 15:48

Ogni ultimo mercoledì del mese dal 26 ottobre 2011 a maggio 2012, nel teatro di Palazzo Santa Chiara a Roma, appuntamento con la melodia napoletana.

Le artiste partenopee Amelia e Francesca Rondinella proporranno Canta Napoli a Roma, ccompagnate dai solisti Fabrizio Soprano (pianoforte) e Sonia Maurer (mandolino e chitarra. Due spettacoli (ore 10 e ore 21) per ripercorrere il repertorio della canzone classica napoletana.

In questo concerto le sorelle Rondinella spaziano dalla tradizione popolare, alla poesia cantata, all’atmosfera calda e spumeggiante del varietà e completano la memoria sonora collettiva con il vigore ritmico delle tarantelle e l’aggressività espressiva delle tammurriate d’autore.

 
E Ranieri replica ancora PDF Stampa E-mail
Musica News
Scritto da Redazione di Napoli   
Sabato 01 Ottobre 2011 00:00

Il successo è stato tale che Massimo Ranieri ha cambiato il titolo dello spettacolo. “Canto perché non so nuotare… da 500 repliche!", al teatro Diana di Napoli dal 3 al 16 ottobre.

Dopo quattro stagioni, e più un milione di spettatori, lo show continua il suo tour in tutta Italia con una nuova edizione. In scena, il mattatore canta, balla e recita, interpretando i suoi successi più popolari, accanto a brani dei più grandi cantautori italiani.

Ma dai prossimi appuntamenti lo spettacolo, ideato e scritto con Gualtiero Peirce, si arricchisce di novità: Ranieri interpreta due canzoni inedite, che si aggiungono al suo repertorio più amato;  all’orchestra e al balletto di sole donne si uniscono tre formidabili, giovani voci femminili; ospite il giovane ballerino di tip tap Federico Pisano e con la partecipazione straordinaria del cantante senegalese Badara Seck. Non mancherà qualche spettacolare sorpresa nel racconto delle tappe più emozionanti della sua vita, che costituisce il filo conduttore dello show.

I costumi sono di Giovanni Ciacci. Le coreografie di Franco Miseria. Il light designer è Maurizio Fabretti. La regia è di Massimo Ranieri.

 
Nola: un Festival di Percussioni PDF Stampa E-mail
Festival ed Eventi musicali
Scritto da Redazione di Napoli   
Venerdì 19 Agosto 2011 17:38
Alcuni noti percussionisti della scena internazionale saranno a Nola dall’1 al 4 settembre presso il Seminario Vescovile per partecipare alla prima edizione del Nola International Percussion Festival. Peter Sadlo, docente al Mozarteum di Salisburgo, Daniella Ganeva, del Royal College of Music di Londra, insieme al maestro Paolo Cimmino, Edoardo Albino Giachino, percussionista dell’Orchestra Sinfonica Nazionale di Santa Cecilia, il Batacuda Ensemble diretto da Maria Grazia Pescetelli, docente al Conservatorio Giuseppe Martucci, prenderanno parte alla manifestazione promossa dal Comune, dall’Associazione “Aldo Ciccolini” e dalla Fondazione “Amelia e Concetta Grassi” soprattutto per avvicinare alla musica le nuove generazioni. L’occasione  per i giovani musicisti, infatti, è irripetibile perché non solo potranno partecipare alle master-classes tenute dagli stessi concertisti, ma avranno la possibilità di esibirsi nel concerto del 4 settembre con Peter Sadlo, che selezionerà i  vincitori. La direzione artistica della manifestazione è affidata al maestro Paolo Cimmino e al direttore artistico di Nolafestival, Rolando Costagliola.

 

 
«InizioPrec.12345678Succ.Fine»

Pagina 1 di 8
 9 visitatori online

Sondaggi

Quante volte vai a Teatro?
 
 
Banner