A luglio il NTFI 2020

A luglio il NTFI 2020

Lo slogan della tredicesima edizione del Napoli Teatro Festival Italia, la quarta diretta da Ruggero Cappuccio, è Il teatro rinasce con te. Dal 1 al 31 luglio 2020 la tradizionale manifestazione, realizzata con il sostegno della Regione Campania e organizzata dalla Fondazione Campania dei Festival, si svolgerà quasi tutta in luoghi aperti a Napoli e nelle altre province della Campania.

Dieci le sezioni per i 130 eventi che formano il programma, all’insegna della multidisciplinarità: Italiana, Osservatorio, Danza, SportOpera, Musica, Letteratura, Cinema, Mostre, Progetti Speciali. Lo definisce “un vero miracolo” il direttore Cappuccio, data la difficile situazione che aveva rischiato di far saltare tutto.

Real Bosco del Museo di Capodimonte e circolo Canottieri, i luoghi scelti per la sezione SportOpera a cura di Claudio Di Palma. Tra gli altri siti coinvolti in città: Palazzo Fondi, i cortili dei palazzi del rione Sanità, il rione De Gasperi, la spiaggia delle monache a Posillipo, il Teatro di San Carlo, il MANN Museo Archeologico Nazionale di Napoli. Gli altri spazi in regione, che ospiteranno il Festival sono: il Duomo e il cortile del teatro Ghirelli a Salerno, il complesso monumentale di Santa Chiara a Solofra, il Teatro Naturale di Pietrelcina, e l’Anfiteatro di Santa Maria Capua Vetere.

Il Palazzo Reale di Napoli, scelto per la sua centralità, anche quest’anno sarà la sede principale della manifestazione. I cortili, d’Onore e delle Carrozze, e il Giardino Romantico ospiteranno spettacoli di prosa e le sezioni Cinema e Osservatorio.

Tanti i nomi degli artisti coinvolti da Silvio Orlando ad Andrea De Rosa, da Antonio Piccolo, Lino Musella, Federica Rosellini, a Laura Angiulli, Joele Anastasi, Salvatore Ronga, Lucianna De Falco, da Francesco Saponaro, Lara Sansone, Vincenzo Nemolato, Chiara Guidi, Claudio Ascoli (Chille de la balanza), Marcello Cotugno, Ettore De Lorenzo, Massimiliano Gallo, Alessio Boni, a Federico Tiezzi e Sandro Lombardi, Roberto Rustioni, Enzo Vetrano, Stefano Randisi, Arturo Cirillo, Valentina Picello, Francesco Tavassi, Mariangela D’Abbraccio e le compagnie Anagoor, Carrozzeria Orfeo, Casa del Contemporaneo, Nuovo Teatro Sanità, Mutamenti/Teatro Civico 14. invece Roberto De Simone, Raffaello Converso, Pippo Delbono e Enzo Avitabile, i Foja, Nadia Baldi, Renato Salvetti, Mariano Rigillo, Patrizio Oliva, Pino Maddaloni, Fulvio Cauteruccio, Andrea Zorzi, Nella sezione Danza si segnala la partecipazione del coreografo francese figlio di minatori di origine italiana Alexandre Roccoli. E molti altri.

Sissi Abbondanza di Chille de la balanza (foto di Paolo Lauri)

Anche quest’anno Mimmo Paladino ha creato la nuova immagine del Festival, in linea con l’identità della programmazione 2020, per il catalogo e i materiali promozionali. Si rafforza inoltre la sinergia creata tra la Fondazione Campania dei Festival e gli Istituti di cultura (Institut Français; Goethe-Institut; Istituto Cervantes; British Council). Il racconto di alcuni momenti del Festival sarà invece affidato a Rai Radio 3 e Radio CRC Targato Italia, media partner della manifestazione.

Parla di “un’oculata politica di prezzi” il direttore, i biglietti saranno infatti popolari (da 8 a 5 euro) e numerose le agevolazioni per le fasce sociali più deboli.

Il ricavato degli spettacoli inseriti nella sezione Musica sarà devoluto in beneficenza all’Istituto nazionale tumori “Fondazione Pascale” di Napoli.

La sezione Internazionale, che negli anni passati ha portato a Napoli grandi nomi della scena contemporanea, è stata invece riprogrammata a partire dall’autunno e vedrà in scena, tra gli altri, il coreografo greco Dimistris Papaioannu, l’artista belga Jan Fabre, e Ramzi Choukair e Sulayman Al-Bassam.

INFO

I titoli potranno essere acquistati online sul sito www.napoliteatrofestival.it e ai botteghini allestiti nei luoghi degli eventi.

tel. 08118199179 | fax 08119020626

email: info@napoliteatrofestival.it – napoliteatrofestival.it

 

Share