Autunno Danza al San Carlo

Il Lirico partenopeo

Il Lirico partenopeo

Da giovedì 8 a martedì 20 ottobre torna al Teatro di San Carlo di Napoli è Autunno Danza, la rassegna che da quattro anni il Lirico napoletano dedica all’arte coreutica. Il Corpo di ballo porta nuovamente in scena Otello di Fabrizio Monteverde con Anbeta Toromani, Josè Perez e Alessandro Macario. Grande attesa anche per la Carmen di Alberto Alonso con Svetlana Zakharova e Denis Rodkin; in abbinamento una nuova coreografia di Lienz Chang. La rassegna chiude con un Galà della Scuola di ballo del Teatro San Carlo dedicato ad Anna Razzi.

Otello, il dramma della passione e della gelosia ispirato all’omonima tragedia di Shakespeare, rivive nella sensuale versione coreografica di Fabrizio Monteverde, su musiche di Antonín Dvořák. Interpretano i due protagonisti, Otello e Desdemona, due ètoile popolari e care al pubblico televisivo: José Perez e Anbeta Toromani; il primo ballerino ospite, Alessandro Macario, sarà il perfido Iago.

E’ tutto molto viscerale, bellissimo, pieno di sfumature”, dichiarano Macario e Perez. Il noto ballerino che interpreta Otello sottolinea, a proposito della morte di Desdemona, che desidera che abbia fine l’abuso sulle donne. Anche questa tragica morte deve essere un monito affinché ciò non accada più.

Il secondo balletto in programma, martedì 13 ottobre ore 20.30 e mercoledì 14 ottobre ore 18.00, è composto da Spanish Dance&Concerts, con una nuova coreografia firmata dal maître de ballet del San Carlo, Lienz Chang, su musiche di Jules Massenet e Carmen suite, su musiche composte da Jules Massenet, Georges Bizet e Rodion Konstantinovič Ščedrin sulle quali si innesta la coreografia di Alberto Alonso, ripresa da Sonia Calero e torna a danzare l’étoile Svetlana Zakharova, di casa al San Carlo, affiancata da Denis Rodkin, talentuoso solista del Bolshoi Ballet. In scena l’Orchestra Stabile del Teatro diretta da Alexei Baklan. Sonia Calero, nel sottolineare la bellezza, la storia, la cultura che ha scoperto nel visitare la città di Napoli, spiega che il pubblico assisterà all’ultima coreografia della Carmen, quella di Alonso, rappresentata lo scorso anno all’Havana. Ultimo appuntamento, martedì 20 ottobre, con il Galà della Scuola di Ballo del Teatro di San Carlo quest’anno dedicato ai venticinque anni di impegno e di amore profusi da Anna Razzi.

Sento di rivolgere un sentito ringraziamento – afferma la Sovrintendente Rosanna Purchia – alla nostra Anna Razzi che con amore, sacrificio e abnegazione non ha mai smesso, in questi 25 anni, di educare i nostri giovani a questa meravigliosa disciplina che è la danza. Da parte nostra, negli ultimi anni il Lirico di Napoli ha ripreso la tradizione di allestire spettacoli e nuove produzioni a cura della Scuola, realtà che è tornata ad essere costantemente invitata a partecipare a festival e rassegne internazionali di danza”. Visibilmente emozionata Anna Razzi, che ha dedicato se stessa ai giovani, con bravura e con psicologia, sensibilità, facendo venir fuori autentici talenti da una scuola che era chiusa per condurla all’attuale livello di eccellenza. Dunque meritata sul campo la nomina di Anna Razzi a presidente onorario della Scuola di ballo. Prossimo passo del Lirico, la nomina del nuovo direttore del Corpo di ballo nel segno della continuità guardando al futuro. Le buone prassi valgono oro.

 

 

Share