Comicità e… psicoriflessione

Comicità e… psicoriflessione

Rosaria De Cicco

Rosaria De Cicco

Ancora un’occasione per Rosaria De Cicco per raccontare il mondo delle donne a modo suo. L’attrice debutta giovedì 5 marzo al Nuovo Teatro Sancarluccio di Napoli con Almost famous – Ovvero Io e le donne, un testo scritto con Vincenzo Coppola, da lei interpretato e diretto. Una sorta di galleria di figure femminili, tratte dalle opere di noti drammaturghi: Annibale Ruccello, Maurizio De Giovanni, Pasquale Ferro, Annapatrizia Settembre e Massimiliano Virgilio.

Accompagnata dalle musiche di Mariano Bellopede, l’artista si troverà a interpretare diversi volti di donne accomunate da un filo rosso: l’essersi liberate, in un modo o nell’altro, da una forma di dipendenza e sottomissione vissuta nei confronti dei propri uomini. Comicità e riflessione, dunque, come è tradizione per l’attrice partenopea che ha legato il suo nome a spettacoli e pellicole di successo.

L’ultima strepitosa performance in Notturno di donna con ospiti di Annibale Ruccello, in cui ha affiancato Giuliana De Sio, per la regia di Enrico Maria Lamanna.

Proprio per “riflettere” sui temi contenuti dalla messinscena, Rosaria De Cicco, ha voluto inserire il suo spettacolo nella rassegna Teatro e Psicoanalisi, condotta dall’esperta Alessia Pagliaro, che, dopo la pomeridiana di domenica 8 marzo, si soffermerà con l’attrice e con il pubblico a discutere delle emozioni e delle considerazioni suscitate dalla visione della pièce.Teatro&psilogo

Un dopo teatro originale, che porge un nuovo punto di osservazione del rito teatrale e propone di discutere in termini psicoanalitici dello spettacolo per aggiungere un’esperienza diversa alla catarsi offerta dalla rappresentazione.

 

Share