Grandi autrici a Castel di Sangro

Grandi autrici a Castel di Sangro

Anno fecondo per Gioconda Marinelli che in un doppio appuntamento presenta le sue ultime fatiche editoriali. Due volumi, scritti a quattro mani con autrici-amiche con le quali condivide da anni idee e progetti.

Il primo evento è programmato per venerdì 23 luglio 2021 a Castel di Sangro nell’ambito della Scuola estiva di alta formazione filosofica 2021, diretta dalla filosofa Esther Basile, alle ore 18 al Museo Aufidenate. Si presenterà Voci dal Molise (collana Manisagge), ideato e realizzato con la scrittrice, anch’ella molisana, Maria Stella Rossi. Le autrici compongono un dittico di saggi in cui la rigorosa ricerca storica si eleva sulle ali di un’emozione appassionata, propria di chi quella terra fiera, aspra e segreta la porta nel cuore. Il loro testo, omaggio a scrittori tanto amati, è un raffinato invito a riscoprire due importanti interpreti della letteratura italiana del Novecento, le cui pagine custodiscono intatto il fascino di luoghi, eventi e tradizioni di un tempo che sembra distante, ma le cui radici sono ancora forti, e preziose per riconoscere una propria identità personale e sociale.

La copertina del libro

L’anima di una terra scorre negli inchiostri degli autori che l’hanno vissuta e cantata. – scrivono – Francesco Jovine e Lina Pietravalle sono state voci eccellenti di un Molise profondo, lembo di terra spesso misconosciuto e condizione esistenziale velata di oscuro.

Al centro della vicenda letteraria dei due autori sta il mondo contadino di quasi un secolo fa, brulicante di una quantità di creature umane, tanto piccole davanti a una natura spietata e ancestrale, quanto titaniche nello sforzo di renderla generosa, prospera, famigliare.

Uomini e donne di una campagna infinita, sempre sospesa tra il magico e il dramma, sono raffigurati nelle loro vicissitudini di vita, di lavoro, di morte, di amore, con la vividezza di un linguaggio originale, capace di cogliere sentimenti primitivi e inarrestabili, così puri da echeggiare nel mito”.

 

Stessa location e stessa manifestazione sabato 24 luglio, invece, alle ore 17,15 per Alfabeto quotidiano. Le parole di una vita di Dacia Maraini con Gioconda Marinelli (Marlin editore)- Sarà  , che presenterà il volume. In programma contributi video sul libro, a cura del giornalista Marco Olivieri, con interviste alle autrici.

Attraverso 250 parole, un’ampia conversazione sui più svariati argomenti: da quelli quotidiani alle passioni e alle battaglie di sempre, presentati in ordine alfabetico.

https://www.marlineditore.it/shop/86/86/1885_alfabeto-quotidiano.xhtml?a=30,

Dacia Maraini e l’importanza delle parole:

Dall’introduzione di Dacia Maraini

Il ritmo è sempre stato un motivo di allegria per me: il ritmo delle parole, il ritmo del pensiero, il ritmo del ballo, il ritmo del respiro, il ritmo dei passi. (…) Il ritmo quindi è volo. Le parole scappano dalle mani e prendono a volteggiare per la pura gioia di tenersi sospesi per aria. È un sogno che faccio spesso. Ecco io spero che leggendo questo libro si sia presi dalla voglia di giocare e di volare da un tetto all’altro solo per il piacere di farlo

 

 

 

Share