Il San Carlo riapre con “La traviata”

Il San Carlo riapre con “La traviata”

Venerdì 14 maggio 2021, alle 19 (in scena fino a domenica 23 maggio) il Teatro di San Carlo di Napoli riapre al pubblico con La Traviata di Giuseppe Verdi, allestito in forma semiscenica; firma la regia Marina Bianchi; sul podio Karel Mark Chichon, per la prima volta al San Carlo per dirigere Orchestra e Coro del Massimo. Interpretano il ruolo di Violetta Valéry il soprano Ailyn Pérez e Aleksandra Kurzak; nel ruolo di Alfredo Germont si alternano il tenore Leonardo Caimi ed Ivan Magrì; il ruolo di Giorgio Germont è interpretato da George Gagnidze. Completano il cast Mariangela Marini (Flora Bervoix), Michela Petrino (Annina), Lorenzo Izzo (Gastone), Nicolò Ceriani (Il barone Douphol), Donato Di Gioia (Il marchese d’Obigny), Enrico Di Geronimo (Il dottor Grenvil).

Con questa produzione del Lirico si insediano il Maestro del Coro Josè Louis Basso e la direttrice del Corpo di Ballo Clotilde Vayer.Opera in tre atti su libretto di Francesco Maria Piave, “La Traviata” è tratta dal dramma “La dame aux camélias” di Alexandre Dumas. “Il mio Alfredo – rivela il tenore Leonardo Caimi – è un personaggio incompreso e bistrattato, dominato dal giovanile ardore, ma libero da pregiudizi e da moralismi, moderno”.

Il soprano Ailyn Perez

Grande è l’emozione di tutti i protagonisti che dopo mesi difficili scanditi da spettacoli in streaming tornano a esibirsi dinanzi al pubblico in presenza. Cinquecento i posti della sala per assistere al capolavoro verdiano, a fronte dei temuti duecento. Gli spettatori potranno occupare ogni ordine di posto, con dislocazione a scacchiera e separatori in plexiglass tra le poltrone. Tutto pronto, dunque, per un titolo di routine ma che regala sempre, nelle diverse letture registiche, struggenti emozioni.

Prossimo, imperdibile evento dal vivo sabato 29 maggio, alle ore 19, con un concerto sinfonico: in programma, la “Sinfonia n. 2 in re maggiore op.73” di Johannes Brahms e “Langsamer Satz” di Anton Webern. Dirige l’Orchestra del Teatro di San Carlo Juraj Valčuha.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Share