Il vero amore è… inutile

Il vero amore è… inutile

Una scena

Una scena

Parla d’amore, quello platonico, lo spettacolo Non farmi ridere sono una donna tragica con Gea Martire e Massimo Andrei, in scena al Nuovo Teatro Sancarluccio di Napoli, dall’11 al 28 febbraio. Un modo per scherzare sul sentimento più importante della vita attraverso tre personaggi, che s’incontrano in un giardino immaginario tra fiori e piante.

Parlo dalla serietà dell’assunto di Platone – spiega Massimo Andrei, anche autore e regista della pièce – che il vero amore non dovrebbe avere utile, ma senza dissacrarlo”.

Ne fa però un spettacolo comico, come è nelle corde recitative sia sue che di Gea Martire. “E’ un personaggio che mi sta bene addosso – commenta l’attrice – ne abbiamo parlato tanto insieme ed è nata Silvana, una donna che vede tutto con l’occhio del dramma, ma che poi capirà che anche sulle storie d’amore vale la pena di riderci su”.

Il professore Carlo Rimetti , che indaga attraverso la donna oggetto dei suoi studi, e un giardiniere che ama un cactus più delle persone, sono i personaggi che trasporteranno il pubblico nella discussione.

Per la prima volta insieme, i due attori convogliano in questo “passo a due”, come lo definisce il regista, le loro differenti esperienze, pur sempre nell’ambito dell’ironia e del divertimento.

Dopo “Tina, fai presto”, “Un Pop antico” e le fiabe nell’opera “Favolare”, anche nel suo ultimo lavoro, Massimo Andrei tratta con lo stile della commedia temi importanti della vita quotidiana.

Mentre, Gea Martire con i precedenti “Mulignane” e “Vulìo” ha disegnato sulla scena figure di donne al limite del surreale.

E se dalla tragedia nasce sempre la risata, – dicono – ci auguriamo che il divertimento sia assicurato”.

 

Il logo della rassegna

Il logo della rassegna

Domenica 14 febbraio a San Valentino, giorno degli innamorati, dopo la replica pomeridiana delle ore 18, si svolgerà l’incontro con Teatro&Psicoanalisi, la rassegna promossa dalla sala di San Pasquale, ideata e condotta dalla psicoanalista Alessia Pagliaro.

Un dopo-spettacolo insolito che invita il pubblico a discutere con leggerezza dell’argomento trattato dalla rappresentazione, a esprimere opinioni e porre domande, condividendo le emozioni con la platea.

 

Share