Parte il Napoli Film Festival

Parte il Napoli Film Festival

Nel 2020, a causa dell’emergenza Covid, non è stato possibile organizzare la 22esima edizione del Napoli Film Festival. Quest’ultima arriva quindi a settembre 2021, a distanza di due anni dalla precedente. Sarà ridotta in giorni e in proiezioni rispetto agli anni passati, ciononostante accoglierà ospiti internazionali e presenterà film in anteprima.

Dal 22 al 25 settembre 2021, nella sala Dumas dell’Istituto Francese di Napoli Grenoble, saranno proiettati, alle ore 16.30, i 20 corti in concorso nella sezione SchermoNapoli, che si contenderanno il Vesuvio Award assegnato il 26 settembre dalla giuria composta da Maria Di Razza, Antonio Fiore e Francesco Prisco.

Il manifesto del “Napoli Film Festival”

Il 22 Stéphane Brizé presenterà il suo ultimo film, “Un autre monde”, accolto calorosamente a Venezia e che vede nel cast Vincent Lindon e Sandrine Kiberlain. Nella stessa giornata sarà proiettato “MetaMoebius”, documentario dedicato alla figura del leggendario fumettista e illustratore Moebius.

Il 23 settembre oltre alla riproposizione di “Madre” di Rodrigo Sorogoyen, pellicola del 2019, verrà mostrato in anteprima “Titane” di Julia Ducournau, Palma d’oro 2021 a Cannes, in uscita nelle sale italiane il 30 settembre.

In memoria di Belmondo, poi, il 24 verrà proiettata la versione restaurata di “À bout de souffle”, nella stessa giornata di “Terra viva”, documentario di Sciarrone su Luigi Libra. Un altro grande ospite internazionale arriverà il 25, Jerzy Skolimowski, grandissimo regista polacco di cui verrà proiettato “Il vergine”, pellicola che nel 1967 gli valse l’Orso d’oro a Berlino.

Il festival si chiuderà il 26 settembre, con la proiezione di “Sotto le stelle di Parigi” di Claus Drexel e di “Spin time – Che fatica la democrazia” di Sabina Guzzanti. Una rassegna quindi ridotta, ma che mantiene un nucleo di grandi incontri e anteprime,

.                                                 Angelo Matteo

(Nella foto Jerzy Skolimowski)

 

Share