Sempre amato Viviani

Sempre amato Viviani

Nell’ambito di Estate a Napoli, l’AFEPAT (Associazione Ferrovieri Pensionati e Amici del Treno) e la compagnia teatrale gli Artisti innamorati presentano Dint ‘o quartiere, da un’idea di Lello Pipolo e liberamente tratto dalle opere di Raffaele Viviani. L’appuntamento è per lunedi 9 settembre 2019 nel cortile del Maschio Angioino alle ore 20,30. Un contributo di 7 euro consentirà la raccolta fondi che sarà devoluta al Binario della solidarietà, opera segno della Caritas Diocesana.

Leggere le opere di Viviani, entrare nella mente dell’artista, coglierne il messaggio, estrapolarne i pezzi salienti, amalgamarli alla musica, unirli con un filo logico e portarli in scena non è stato facile. Attori, cantanti e danzatori hanno dovuto letteralmente calarsi nella realtà vivianea, vestire i panni dei vari personaggi, cambiando continuamente pelle”, spiegano Lello Pipolo, Geppino Riccio ed Enzo D’anna che hanno lavorato per mettere insieme il copione, creando un format inedito. Le diverse storie, raccontate attraverso narrazione, recitazione e canzoni, aprono uno squarcio su una realtà sociale fatta soprattutto di miseria, povertà ed emarginazione. I personaggi appartengono alle categorie più disparate, alcune delle quali rappresentate per la prima volta proprio da Viviani: guappi, prostitute, ladri, scugnizzi, venditori ambulanti e vagabondi. Un attore (Enzo D’Anna) conduce per mano lo spettatore, spiegando le varie scene.

A supportare la recitazione c’è la parte musicale, guidata da Peppe Arpaia, percussionista e cantante, accompagnato dai musicisti Gianni Bellocchio, Pino Costabile, Francesco D’Acunzo, Antonella De Pasquale e Ivano Pagliuso coadiuvati dal gruppo musicale : Cenere e Lapilli. Gli arrangiamenti sono del maestro Stefano Busiello.

Il corpo di ballo della Giuliart è composto dai danzatori Pietro Autiero, Francesca Buonocore, Roberta Di Sarno Paola Martire, Francesco Perna e Francesco Talotti. Mentre la parte tecnica è curata da Pino Letizia, Fabio Grieco e Mario Arpaia. L’ideazione degli elementi scenici è di Carmine Rullo. Le riprese televisive sono di Enzo di Falco, mentre i costumi di Susy Garofalo.

Share