Un capolavoro dei fratelli Gershwin

Un capolavoro dei fratelli Gershwin

“I miei racconti, come quelli di “Le mille e una notte”, vogliono distrarre, non convincere diceva Jorge Luis Borges nel prologo del suo El informe de Brodie. E della stessa idea è Emilio Sagi, regista del musical Lady, Be Good! di Ira e George Gershwin, in scena al Teatro San Carlo di Napoli da giovedì 21 novembre sino a domenica 24 (sabato doppio spettacolo, ore 17 e ore 21). 

Quando ebbi tra le mani questo progetto, – racconta il regista spagnolo – ho subito capito che Lady Be Good! è un’opera meravigliosa, scritta per divertire il pubblico. Non si tratta di un testo trascendentale, ridondante di riferimenti ideologici. L’importante è potersi astrarre dalla realtà e divertirsi, immergersi nella finzione teatrale: intrattenere e offrire un po’ di serenità. Così il sofisticato e l’elegante acquista maggior importanza. Per questo ho voluto fuggire da qualsivoglia forma di indottrinamento”.

 

Continua Sagi: “La mia impostazione è chiara: innanzitutto divertire. Quando il pubblico attraversa le porte di un teatro, quello che desidera è trascorrere gradevolmente il suo tempo, divertendosi. Mi piace che il tutto sia impregnato di tradizione, ma che possa risultare anche attuale e nuovo. E in questo caso le musiche di Gershwin sono come profumi che abbiamo sentito e risentito, e che sempre ci piacciono. Le loro melodie sono orecchiabili, traboccano di bellezza, carattere e personalità e, senza che ce ne rendiamo conto, arrivano dirette al cuore, ci rasserenano l’esistenza… E già che lo Swing delle nostre vite ha bisogno, molte volte, di un po’ o molto più di piacere, di fantasia, di follia!” conclude.

Sul podio, a dirigere Orchestra e Coro del San Carlo ci sarà Timothy Brock tra i massimi esperti al mondo della musica per film. Le coreografie di Nuria Castejon saranno eseguite dal Balletto del Teatro di San Carlo, mentre firmano scene e costumi Daniel Bianco e Jesùs Ruiz. Le luci sono di Eduardo Bravo.

Specialisti del genere i bravi interpreti tra cui figurano, Nicholas Garrett (Dick Trevor), Susie Trevor, Jeni Bern (Susie Trevor), Carl Danielsen (Jeff White), Troy Cook (“Watty” Watkins).

Ambientato nella Broadway dei ruggenti anni Venti, Lad!y, Be Good è stato un musical dal successo clamoroso sin dal suo debutto al Liberty Theater del 1924. Tra le diverse reinterpretazioni del musical, ricordiamo la versione del famoso film del 1941 in cui Dick e Susie Trevor avevano il volto di Fred Astaire e sua sorella Adele o l’interpretazione di Ella Fitzgerald (1947) che fece dell’arrangiamento in versione ballad di Oh, Lady, Be Good!,  uno dei suoi grandi successi. In questa produzione spagnola del musical di Emilio Sagi, le vivaci atmosfere di Lady, Be Good! in stile Newyorkese, si esprimono attraverso una produzione dal forte impatto visivo in cui il movimento coreografico trasmette instancabilmente l’azione dei personaggi. Colorata, viva, con il supporto della musica jazz vibrante e stilizzata di Gershwin, questa esibizione è un vortice di ritmo sincopato che cresce e raggiunge un picco nell’impetuoso e selvaggio impulso di Fascinating Rhythm il cui tema accattivante è uno dei simboli musicali dell’età d’oro degli anni ’20.

Share