Oscar: nomination anche dal pubblico

Redazione

Come ogni anno, per la conclusione della stagione dei premi si aspetta l’assegnazione degli Oscar, da sempre il riconoscimento più ambito al mondo in ambito cinematografico. Dopo aver cercato a lungo la quadra sui profili a cui affidare la conduzione della cerimonia, l’Academy ha puntato sulle tre comiche Amy Schumer, Wanda Skyles e Regina Hall. Le nomination sono state annunciate l’8 febbraio 2022.

È stato un anno complicato per il cinema, a causa delle restrizioni causate dalla pandemia e anche dal conseguente cambio nelle abitudini degli spettatori. Eppure dal punto di vista strettamente artistico, grandi autori hanno diretto grandi opere e ciò è testimoniato dalla qualità generale dei nominati. Ben 10 (il massimo possibile) i selezionati a miglior film: innanzitutto il grande favorito della vigilia “Il potere del cane”, poi “West side story”, “Nightmare alley” e “Licorice pizza” di grandi firme come Spielberg, del Toro e P.T. Anderson. Da segnalare anche la nomination per il giapponese “Drive my car”, che prosegue la tradizione di film internazionali nominati a miglior film. Quest’ultimo ha anche ricevuto una candidatura alla miglior regia per Ryusuke Hamaguchi: gli altri nominati sono i già citati Spielberg e Anderson, Kenneth Branagh e la favorita Jane Campion, che potrebbe essere dunque la seconda regista donna di fila a conquistare l’ambita statuetta.

Tra gli attori protagonisti spiccano le candidature a Will Smith e Andrew Garfield, rispettivamente per “King Richard” e “Tick, Tick… Boom!” e quella a Penélope Cruz per “Madres paralelas”, già vincitrice della Coppa Volpi al Festival di Venezia.

Tra le candidature alle migliori sceneggiature viene data di nuovo grande attenzione al cinema internazionale, con una nomination al norvegese “La persona peggiore del mondo” e una per “Drive my car”. C’è un po’ di Italia nelle categorie miglior film animato e miglior film straniero, con la presenza di “Luca”, diretto da Enrico Casarosa, e “È stata la mano di Dio”, che dovrà rivaleggiare con la già citata pellicola giapponese per riportare a Sorrentino l’Oscar, dopo quello ricevuto per “La grande bellezza”. Tra i migliori costumisti invece c’è Massimo Cantini Parrini, grande professionista italiano che per “Cyrano” ha ottenuto la seconda nomination in carriera.

La vincitrice dell’Oscar alla miglior regia 2021 Chloé Zhao

Gli Oscar onorari di quest’anno verranno assegnati a Samuel L. Jackson, Liv Ullman ed Elaine May. Per la prima volta, infine, verrà dato l’Oscar al film preferito dal pubblico, che potrà esprimersi attraverso i canali social: lo stragrande favorito in questo caso è “Spiderman: No Way Home”. Non è ancora chiaro se questo riconoscimento sia destinato a restare, ma è chiaramente un tentativo per far riavvicinare agli Oscar i più giovani.

Un’edizione dunque che prova a confermare la formula di sempre con una piccola aggiunta. Non è detto che il tentativo funzionerà ma c’è sempre più chiaramente uno scollamento tra i film premiati dall’Academy e quelli premiati dal pubblico al botteghino. La situazione è molto complessa, anche a causa della nascita delle piattaforme streaming e gli Oscar stanno provando ad adattarcisi come possono. Agli spettatori resta però una cerimonia in cui si riunisce il meglio del cinema mondiale, e che è ancora il punto di riferimento dell’industria cinematografica.

 

                                                                                                                     Angelo Matteo

Categorie

Ultimi articoli

Social links

Notizie Teatrali © All rights reserved

Powered by Fancy Web