Percussioni sul mare

Angela Matassa

Tony Cercola con Capone&BungBangt
Tony Cercola con Capone&BungBangt

Appuntamento con i ritmi della musica napoletana. Alla Rotonda Diaz di Napoli per l’estate partenopea, nell’ambito del Forum delle Culture, giovedì 31 luglio alle ore 21,30 a ingresso gratuito arriva un gruppo di artisti di fama nazionale nel concerto live per il progetto Dock of Sounds.

Tony Cercola, Ciccio Merolla e Capone&BungBangt animeranno la serata in riva al mare con le loro suggestive percussioni. Tre musicisti, tre stili per unire con la musica le persone e gli animi. Le differenti formazioni daranno vita a un concerto live  che porterà alla ribalta la vitalità mai esaurita degli artisti nati a Napoli. Il linguaggio universale di voce e strumenti colpisce e coinvolge in ogni parte del mondo. La musica made in Naples è il frutto di un antico Dna, che si perpetua in talenti che non hanno mai smesso di creare.

 

 

Un po’ di storia

Francesco Merolla, detto “Ciccio”, è attivo nel panorama musicale italiano sin dalla metà degli anni ’80. E’ diventato presto il

Ciccio Merolla
Ciccio Merolla

percussionista di grandi artisti del territorio napoletano: Bennato, Senese, Gragnaniello. Con le sue creazioni è capace di attraversare i più disparati generi musicali: etnica, funky, Hip hop e Techno.

Capone & BungtBangt è un progetto musicale nato nel 1999 da un’idea di Maurizio Capone. La formazione (Maurizio Capone, Alessandro Paradiso, Enzo Falco e Salvatore Zannella) desta attenzione presso il pubblico per la particolare strumentazione di cui il gruppo si serve: strumenti fatti con materiali riciclati e mai pensati per tale utilizzo.

Tony Cercola proviene dall’affascinante panorama artistico e musicale degli anni ‘70, in cui esplose il fenomeno del “Neapolitan Power” con giovani musicisti e autori destinati a divenire i sacerdoti del sound system napoletano: Edoardo Bennato, Eugenio Bennato e Musicanova, Tony Esposito, Tullio De Piscopo, Pino Daniele. Anche Tony Cercola ha esordito con strumenti “fai da te”, come i suoi tamburi e le sue “buattelle” (strumenti a percussione, “poveri”, creati con scatole di vario genere.

 

Categorie

Ultimi articoli

Social links

Notizie Teatrali © All rights reserved

Powered by Fancy Web