PPP, un genio scomodo

Redazione

Ivan Castiglione
Ivan Castiglione

Si chiude il ciclo di incontri della stagione 2014, dedicato dal Nuovo Teatro Sanità di Napoli a Pier Paolo Pasolini a quarant’anni dalla morte nel progetto “Oltre ogni possibile fine”. Due gli appuntamenti. Martedì 27 gennaio, alle ore 21.00 quello letterario: Pensieri per PPP omaggio di scrittori odierni, in un confronto tra i racconti di   Maurizio Braucci, Alessandro Cecchi Paone, Antonella Cilento, Francesco Durante, Peppe Lanzetta, Antonella Ossorio. Letti e interpretati dalle voci di noti attori, che mostreranno l’attualità del pensiero del Maestro, suscitando riflessioni anche sul suo rapporto con Napoli.

Poi quello teatrale, il 30, 31 gennaio, 1 febbraio, con La grande tribù (dal format “Do not disturb”), scritto da Claudio Finelli, con Riccarco Ciccarelli e Michele Danubio, diretto da Mario Gelardi, che andrà in scena presso la Galleria PrimoPiano di Napoli.

Il progetto, ideato da Mario Gelardi, intende focalizzare l’attenzione sul lascito intellettuale e sull’influenza che lo scrittore friulano, uno dei più controversi intellettuali del nostro Paese, ha avuto sulla produzione letteraria contemporanea.

Poesia e teatro si sono susseguiti nel mese di gennaio per omaggiare un artista complesso e un grande testimone della società italiana. Ma il percorso non si ferma qui, continuerà, infatti, con appuntamenti estivi e nella prossima stagione teatrale, fino alla chiusura che è prevista per la notte tra il 1 e il 2 novembre, quando andrà in scena Idroscalo 93 di Mario Gelardi, con Ivan Castiglione.

 

Ingresso gratuito fino ad esaurimento posti

Info e prenotazioni al 349 4784545 o 339 6666426

 

Categorie

Ultimi articoli

Social links

Notizie Teatrali © All rights reserved

Powered by Fancy Web