Senza pudore

Redazione

Un momento dello spettacolo
Un momento dello spettacolo

Il testo è del 1984, ma la tematica è attuale. Pazza d’amore di Dacia Maraini va in scena al Teatro Elicantropo di Napoli dal 6 al 9 marzo. La scrittrice italiana più letta e tradotta, ha anticipato i tempi, prevista l’attrazione pericolosa dei mezzi di comunicazione, l’abitudine ormai consolidata di esporsi, di parlare in pubblico, di essere sotto i riflettori ad ogni costo. I format televisivi ne sono la dimostrazione.

La pièce è interpretata da Sara Pallini e Antonio Lovascio, diretti da Emanuele Vezzoli, che spiega:La regia si muove secondo due principali linee guida, l’ironia e il grottesco. Lontana da ogni retorica demonizzazione dei mass media, l’attenzione si focalizza piuttosto sull’uso distorto che ne viene fatto. Il personaggio della prostituta dovrebbe apparire come carne da macello, mero materiale pornografico, ma proprio l’intenzione di ridicolizzare la sua umanità ne fa emergere una potenza disarmante”. La storia ruota intorno al racconto ‘senza pudore’ di una giovane meretrice, Renza, che dalle pareti di uno studio televisivo conduce con veemenza nel frammentato mondo femminile attraverso i suoi ricordi, narrati in prima persona e interpolati dalla presenza-assenza del regista-intervistatore.

Dacia Maraini, autrice di romanzi, articoli e drammaturgie che hanno fatto storia, descrive ancora una volta una situazione di cui è protagonista una donna. Lei che ha scandagliato, studiato, portato alla ribalta le lotte, i bisogni, i dolori dell’universo femminile.

 

 

Categorie

Ultimi articoli

Social links

Notizie Teatrali © All rights reserved

Powered by Fancy Web