Sulla spiaggia con un mito

Angela Matassa

Patti Smith
Patti Smith

Unisce le generazioni Patti Smith. La sacerdotessa del rock a Napoli dopo otto anni, arriva all’Arenile Reload di Bagnoli a favore di Città della Scienza (il polo distrutto da un incendio) per cui – dice –è molto dispiaciuta. “Ricostruiremo perché i nostri ragazzi hanno bisogno di arte, cultura, matematica e scienza“. Infiamma il pubblico dei sessantenni e delle nuove generazioni, sia che intoni “People Have The Power”, “Gloria” (cover del brano dei Them di Van Morrison), “Dancing Barefoot”, “Because The Night” (scritta insieme con Bruce Springsteen), “We shall live again”, vere e proprie pietre miliari della musica e dell’immaginario collettivo. Gli spettatori cantano con lei, si entusiasmano, fotografano la rockstar che nonostante l’età non ha perduto un briciolo di grinta. Il viso segnato dal dolore di una vita difficile, un fisico esile ma scattante, la voce trasporta nelle canzoni contro le multinazionali, a difesa del pianeta, quando dedica “This is the girl” a Amy Winehouse o intona il canto per Luigi Amodio e per  tutti quei ragazzi che nel 1979 erano a Firenze a Bologna, tappe indimenticabili per la carriera e per le scelte. Vere e proprie poesie che commuovono e caricano.

Non mostra segni di stanchezza, mitica, grintosa, carismatica, carica, innamorata di Napoli che spesso nomina e l’affianca a New York, Patti Smith canta per un’ora e mezzo accompagnata dall’ottima band che con il fedele chitarrista Lenny Kaye la segue puntualmente, nelle note e nell’entusiasmo. Ritmi senza tempo, vere poesie musicate, forse perché è lei, forse perché è riuscita a diventare un’icona e una leggenda, la cantante americana (allieva e amica di Bob Dylan, entrata nell’olimpo dei grandi) trascina, anche quando si accompagna suonando la chitarra acustica.

Una serata evento che apre il Neapolis Festival che si affianca al Giffoni Experience su quell’arenile che mostra tutta la bellezza di una città dalle molte ferite, ma dalla ricchezza unica, che non smette di creare e di donare bellezza, cultura, storia.

Categorie

Ultimi articoli

Social links

Notizie Teatrali © All rights reserved

Powered by Fancy Web