Tra madre e figlia

Anita B.Monti

Una scena
Una scena

Dal 16 al 19 aprile, a San Salvi (Firenze), la Compagnia Chille de la balanza presenta Il ballo da Irène Némirovsky. Scrittura scenica di Sissi Abbondanza. Con Sissi Abbondanza, Vincenzo De Caro, Irene Montagnani, Roxana Iftime. Costumi di Katarzyna Pobudkiewicz. Luci e Suono di Martino Lega. Video di Paolo Lauri. Riprese e montaggio di Claudia Civille.

Il ballo è una farsa tragica, liberamente tratta dall’omonimo romanzo breve di Irène Némiroksky, l’autrice di “Suite francese”, da cui è tratto il film nelle sale in questi giorni.

Sissi Abbondanza, impegnata anche come attrice nel ruolo della madre Rosine Kampf, affronta il rapporto madre-figlia, spesso sommerso dal dolore e privo di quei sentimenti che invece dovrebbero alimentare questa relazione: amore, affetto, sostegno, tenerezza.

Nella messinscena di Abbondanza, annota Ottavio Viavattene, “Casa Kampf è uno spazio racchiuso da una linea bianca tracciata sul pavimento: unica derisoria divisione tra il pubblico (nello spazio palco con gli attori) che guarda attraverso se stesso nel profondo baratro emotivo di un salotto borghese. Agli angoli quattro specchi doppi rimandano doppiamente e all’infinito l’immagine di questo luogo della prevaricazione e dell’ansia. Il tempo è sospeso, saturo di attese e sogni morbosamente deviati che deformano gli intrecci degli affetti sull’agone della scena e si scontrano nell’amore crudele di un carnale corpo materno, dominante, sterminato, che soffoca il corpo dell’adolescente, imprigionato nel suo abitino anonimo, respinta in se stessa da una passività aggressiva, pronta a conquistare la sua identità, delusa e arrabbiata con una decisione altrettanto crudele…”

 

Dato lo scarso numero di posti è necessaria la prenotazione.

PER PRENOTAZIONI E INFORMAZIONI: TEL. 055 6236195 – MAIL info@chille.it

 

 

Categorie

Ultimi articoli

Social links

Notizie Teatrali © All rights reserved

Powered by Fancy Web