Un docu-film carico di speranza

Redazione

Sono appena partite le riprese della docu-serie in due episodi di “Il garante” di Gaetano Di Vaio con la supervisione artistica di Romano Montesarchio, prodotto dalla Bronx film production.

E’ la storia di Pietro Ioia, da narcotrafficante internazionale a garante dei detenuti. Il regista e produttore Gaetano Di Vaio dichiara “Ho conosciuto Pietro Ioia circa 10 anni fa, quando ancora non era stato nominato garante dei detenuti per il comune di Napoli. In quel periodo Pietro stazionava tutti i giorni fuori al carcere di Poggioreale dove, in qualità di attivista, si dava da fare per i suoi compagni rimasti in cella. In tutti i lavori che ho realizzato come produttore e come regista c’è un forte collegamento con la mia vicenda personale. Come Pietro, anche io sono un ex-detenuto che, una volta uscito dal carcere, ha cercato di reinventarsi una vita al di fuori delle logiche criminali. Sin dal primo momento – dice – ho capito che il mio film non si poteva ridurre alla denuncia delle ingiustizie perpetrate nelle carceri, ma che doveva, attraverso il racconto delle attività di Pietro, rappresentare una speranza di miglioramento delle condizioni dei detenuti e, di conseguenza, anche dei loro familiari. Prima di usare la camera da presa per raccontare le vite dei personaggi coinvolti ritengo necessario colmare la distanza con essi e con le loro storie. Questo lavoro preliminare di “scouting” renderà il momento dell’intervista, e in generale del racconto filmico, il meno possibile mediato dal mezzo cinematografico”.

Le riprese si terranno tra Napoli e Cosenza.

INFO

www.bronxfilm.it

Categorie

Ultimi articoli

Social links

Nuovo progetto

Notizie Teatrali © All rights reserved

Powered by Fancy Web