Un tirannello domestico

Anita B.Monti

Una scena
Una scena

Gioele Dix è in scena al teatro Mercadante di Napoli dal 3 all’8 febbraio nelle vesti di Argan, protagonista di Il malato immaginario di Molière nella messinscena di Andrée Ruth Shammah. Nel 1982 ricopriva il ruolo di Cleante nello stesso allestimento che vedeva Franco Parenti nei panni del Malato. “Sono particolarmente emozionato – dichiara l’attore – Quella fu una parte che mi segnò la vita. Sono felice di tornare a lavorare in questa messinscena dopo tanto tempo”.

A venticinque anni dalla scomparsa, la pluripremiata regista, rende omaggio a Franco Parenti, riprendendo questo “Malato senza tempo e di tutti i tempi”, costruito su un gioco teatrale che intreccia angoscia esistenziale, divertimento e satira delle nevrosi del nostro tempo.

Un ruolo insolito per Gioele Dix, scrittore, comico, doppiatore e cantante, ideatore per Zelig dell’“automobilista incazzato”, quello di un uomo simbolo delle fragilità dell’uomo, della consapevolezza del disagio, del bisogno di difendersi dal mondo esterno e di fuggire le responsabilità dell’esistenza, in una consonanza col presente, con l’irreversibile condizione della perdita di fiducia in se stessi e nei propri simili.

Il teatro ci mette in contatto col pubblico e con noi stessi – dice il comico, che torna sulla scena dai ruoli divertenti, dai “Giovedix” letterari al Franco Parenti di Milano – Ogni sera mettiamo alla prova le nostre capacità”.

Accanto a lui recitano Anna Della Rosa (la serva Tonina), Marco Balbi, Valentina Bartolo, Francesco Brandi, Piero Domenicaccio, Linda Gennari, Pietro Micci, Alessandro Quattro, Francesco Sferrazza Papa. La scenografia di Gianmaurizio Fercioni è essenziale, priva com’è di tendaggi, di segni di benessere e di eleganze barocche: è una stanza di tulle nero, dominata al centro dalla rossa poltrona dell’anziano Malato.

Scrive Cesare Garboli nell’introduzione al testo: “Questo Malato è un piccolo tirannello domestico… dietro la cui semplicità e dietro il cui perbenismo si nasconde un verminoso e complicato intreccio di fobie e di follie”.

 

Categorie

Ultimi articoli

Social links

Notizie Teatrali © All rights reserved

Powered by Fancy Web