Un uomo sull’orlo del baratro

Redazione

Una scena
Una scena

Al Centro Teatro Spazio di San Giorgio a Cremano (Napoli), dal 3 al 6 marzo va in scena la storia degli ultimi momenti del più famoso donnaiolo di tutti i tempi: Io sono Giacomo Casanova è tratto da “Il ritorno di Casanova” di A. Schnitzler. Lo spettacolo è adattato da Maurizio Tieri che ne cura la regia con Vincenzo Borrelli, protagonista della messinscena. Con lui, ne sono interpreti Simone Somma, Claudia Avitabile, Cristina Ammendola, Rossella Luongo, Andrea Alario.

In “Io sono Giacomo Casanova”, l’avventuriero veneziano, ormai cinquantatreenne, affronta e si confronta con il peggior nemico… la vecchiaia, l’insuccesso erotico e la morte. Casanova è oppresso e lacerato da questi pensieri a tal punto da diventare simbolo del rifiuto e l’unico modo che ha per relazionarsi col mondo che lo circonda e con il rapporto erotico è la menzogna. Casanova non riesce più ad essere se stesso, solo mentire riesce a farlo sentire superiore agli altri… al punto di compiere atti terribili, la cui tragicità non merita né pietà né perdono. Tutto al solo scopo di sedurre la giovane Marcolina, per nulla attratta da “questo” Casanova verboso, vanesio, meschino, grigio e pedante che le si presenta. Un uomo sull’orlo del baratro. Un uomo con un unico e solo scopo… ricordare al mondo che “lui” esiste ancora, nonostante il tempo scorra.

 

Categorie

Ultimi articoli

Social links

Notizie Teatrali © All rights reserved

Powered by Fancy Web