Una commedia pulp

Redazione

Una scena
Una scena

Osano ancora le Cattive Compagnie con il loro personalissimo teatro all’insegna del noir, confrontandosi con uno dei testi shakespeariani più “pulp”: Titus-Commedia Pulp prodotto con la compagnia Mauri Sturno e realizzato in collaborazione con La Cattiva Strada e l’Accademia Musicale Nomos, sarà in scena al Teatro Trastevere di Roma dal 8 gennaio al 25 gennaio 2015, con la regia di Leonardo Buttaroni e interpretato da Diego Migeni, Alessandro Di Somma, Marco Zordan, Daniela Kofler, Yaser Mohamed, Gioele Rotini, Matteo Fasanella, Virginia Arveda, e Valerio Persili. Lo spettacolo, libero adattamento di “Titus”, la prima tragedia scritta da Shakespeare, ne coglie “gli impulsi più grotteschi, crudeli e a tratti puramente folli per portarli sino al paradosso”.

Un salto audace e irresistibile dal Bardo a Quentin Tarantino, che propone una narrazione dal ritmo incalzante e cinematografico, inserita in uno scenario post-moderno – contraltare scenografico al profondo rispetto per la classicità dell’ambientazione e del testo, mantenuto in versione pressoché integrale. Quattro prospettive per i quattro personaggi principali. “Proprio come Tarantino usa fare, – spiega la compagnia, reduce dai successi di “Horse Head” “Fight Club – La Prima Regola” – la narrazione si modifica a seconda del punto di vista indagato, con numerosi e sorprendenti colpi di scena, che “tirano” il filo del dramma verso un’ampia gamma di registri: da quello epico a quello comico-grottesco, da quello poetico a quello profondamente tragico”.

 

 

 

Categorie

Ultimi articoli

Social links

Notizie Teatrali © All rights reserved

Powered by Fancy Web