Una lezione esistenziale senza tempo

Angela Matassa

Potrebbe essere scritto ai nostri giorni La lezione di Eugène Ionesco, messo in scena da Antonio Calenda e giunto a Napoli, al Teatro Sannazaro dal 2 al 4 febbraio 2024.

Una storia surreale, pensata dal maestro del Teatro dell’Assurdo, che dagli Anni Cinquanta non ha mai perduto di attualità. Dal carattere fortemente profetico (o distopico, che dir si voglia), l’opera assolutamente originale, metteva in scena irrazionalità di situazioni che, solo a guardarle bene, esprimevano tutta l’iperrealtà e l’angoscia della condizione umana.

La lezione. Valeria Almerighi e Nando Paone (foto NT)

Antonio Calenda mette il testo al servizio di un attore, Nando Paone, rendendolo maschera di un ruolo, il professore, che tenta invano di insegnare gli elementi base della formazione, la matematica, la linguistica e l’amata filologia comparata ad un’allieva ignorante e ottusa.

Ma la situazione ha toni anche comici e divertenti, come l’assurdità spesso  rivela, pure all’insaputa di chi la vive. Dall’incapacità di sottratte tre da quattro e simili banalità, il testo (e quindi lo spettacolo) mette l’accento anche sull’egocentrismo dell’individuo, che sarà poi definito patologicamente narcisismo.

Provoca infatti il sorriso l’affermazione: “la mia patria è l’Italia”, che, tradotta in francese, diventa: “la mia patria è la Francia”. E così di seguito per le altre lingue.

L’epilogo è tragico: l’insegnante, al colmo della rabbia, abbandona logica e razionalità e uccide l’allieva. Un gesto che, allusivamente, sarà accettato se l’assassino porterà al braccio la fascia con la svastica.

La lezione. Nando Paone

Brave Daniela Giovanetti e Valeria Almerighi nei rispettivi ruoli dell’allieva e della cameriera. Perfetto Nando Paone, capace di rendere tutta l’incredibile “impetuosità surreale” – come dice Calenda. Un attore, che sta dimostrando la sua abilità di artista, che riesce a passare facilmente dal comico al drammatico al tragico.

Scenografia di Paola Castrignanò, costumi di Giulia Barcaroli, musiche di Germano Mazzocchetti, disegno luci di Luigi Della Monica.

 

Categorie

Ultimi articoli

Social links

Notizie Teatrali © All rights reserved

Powered by Fancy Web