“Voce ‘e notte” diventa una pièce teatrale

Redazione

Un momento della teatralizzazione
Un momento della teatralizzazione

Per la festa degli innamorati, il 14 febbraio (alle ore 18:30 e ore 20:00), l’Associazione Culturale NarteA rende omaggio alla storia della canzone partenopea, realizzando un’ “incursione teatralizzata”, ispirata alla celebre “Voce ‘e notte” di Eduardo Nicolardi, nel Complesso di San Domenico Maggiore a Napoli. I vari ambienti del sito storico, dal cortile alla sala Capitolare, saranno la scenografia naturale della pièce teatrale Turmiento antico, scritto e diretto da Febo Quercia, con Orazio Cerino, Fabiana Fazio, Stefano Ferraro e Serena Pisa, accompagnati dal Maestro Marco D’Acunzo (chitarra e arrangiamenti).

I costumi sono a cura di Antonietta Rendina. Attraverso un percorso che si snoderà tra pièce teatrale e melodie novecentesche, gli spettatori saranno trasportati lontano dalla attuale frenesia cittadina, in un luogo del passato dove le note e le parole si fondono nei suoni e nelle voci della storia, della cultura e della tradizione napoletana.

 

 

Per partecipare all’evento, è obbligatorio prenotare ai numeri 339.7020849 e 334.6227785.

 

Categorie

Ultimi articoli

Social links

Notizie Teatrali © All rights reserved

Powered by Fancy Web