Atto di pensiero in danza

Redazione

Il Collettivo Borderlinedanza (che l’ha prodotto) l’ha chiamato Collective Trip 7.0 ed è il momento conclusivo di un “atto di pensiero” che coinvolge i due coreografi Nicoletta Cabassi e Claudio Malangone. È la Settima Sinfonia di Beethoven il tema portante di questo spettacolo in scena il 10 dicembre 2021 alle ore 21 al Teatro Sannazaro di Napoli per il Campania Teatro Festival. L’obiettivo è il sapersi conoscere e osservare, aprirsi al dialogo e al confronto per recuperare una dialettica comunitaria all’interno di una fluidità organizzativa e creativa.

HOP.E in La Maggiore di Nicoletta Cabassi, 1° e 4° movimento. L’ascolto della Settima Sinfonia di Beethoven infonde un diffuso entusiasmo vitale ma possiede anche un vago sapore malinconico e avvicinarsi a Beethoven incute sempre un doveroso timore. La domanda principale e perno tematico è stato “come ci si sente prima della felicità?”. In sinergia coi danzatori, i due coreografi lavorano per trovare questo stato d’animo comune, attraverso i loro suggerimenti e fonti visive tramutate in azioni.

DIE HAPPY di Claudio Malangone, 2° e 3° movimento. Il punto di partenza è l’idea di un tragitto e quelle trasformazioni che un ambiente e un corpo subiscono durante un percorso, catturando le metamorfosi e le contraddizioni a esso insite. Un viaggio che trae ispirazione tra ciò che vediamo e ciò che immaginiamo, per condurre in un luogo intimo e caloroso, dove si apre lo spazio per costruire la drammaturgia, identificandone l’essenza non nel contrasto tra i quattro personaggi ma nel confronto tra scena e pubblico”.

Categorie

Ultimi articoli

Social links

Notizie Teatrali © All rights reserved

Powered by Fancy Web