Cuochi e favole popolari

Redazione

Massimo Andrei
Massimo Andrei

Attore, regista e contafavole, Massimo Andrei con il suo ultimo spettacolo Un pop antico, prende di mira il food, i cuochi e la cucina del futuro. L’attore-regista sarà in scena al Nuovo Teatro Sancarluccio di Napoli dall’11 al 21 dicembre. “L’idea è quella di raccontare i mille chef che passano in tv, i bambini cuochi, le cose trasmesse dall’altra parte del mondo, assieme alle nostre ‘mulignane a fungitielli’. – dice – Non avrebbe senso fare della satira o della parodia, ho scelto, invece di raccontare la crisi di un giovane chef, Arturò, alle prese con la sua materia preferita: la cucina molecolare”. Supportato da video di frullati e preparazioni ma dal moderno si tornerà all’antico.

I contenuti, i video, l’immaginario collettivo del web, i colori sono popolari, – spiega il regista del pluripremiato “Mater natura” – le fiabe, gli incubi, la musica messi in scena rappresentano invece l’antico: ecco spiegato il titolo”.

Dietro i fornelli con lui, il violoncellista Giuliano Colace. “C’è una commistione tra musica e comicità nel progetto. Tra Mickael Jackson, la musica house, quella della rete e uno strumento come il violoncello. Inoltre, serve a ispirare Arturò nelle sue creazioni”.

C’è da divertirsi, e da riflettere soprattutto domenica 14 dicembre, quando dopo la replica pomeridiana delle 18,00, sarà avviato l’interessante incontro di Teatro e psicoanalisi con la psicoterapeuta Alessia Pagliaro che incontrerà Massimo Andrei e con lui e con gli spettatori si parlerà di evoluzione.

Il logo della rassegna
Il logo della rassegna

 

Categorie

Ultimi articoli

Social links

Notizie Teatrali © All rights reserved

Powered by Fancy Web