“Il Nuovo da scoprire”, stagione 2024/2025

Maresa Galli

“Il Nuovo da scoprire” è il titolo del cartellone 2024/2025 del Teatro Nuovo di Napoli, che compie trecento anni. Come di consueto, lo storico spazio dei Quartieri Spagnoli diretto da Alfredo Balsamo, propone spettacoli di drammaturgia classica e contemporanea. Prosa, musica, danza, riaffermandosi polo culturale e di aggregazione del territorio. Tante novità e riletture di registi del panorama nazionale ed internazionale, celebri artisti ed eventi speciali in programma. E ancora sperimentazione, la seconda edizione della rassegna “Open Dance”, gli appuntamenti di stand up comedy e un segmento dedicato ai progetti under 35.

IL CARTELLONE

“Il Nuovo da scoprire”: dal 7 al 10 novembre, nel 40° anno dalla scomparsa di Eduardo De Filippo, in scena Ditegli sempre di sì”, con Mario Autore, Anna Ferraioli Ravel e Domenico Pinelli, che firma anche la regia.

Ascanio Celestini

Dal 14 al 17 novembre 2024 lo spettacolo di e con Ascanio Celestini, “Rumba. L’asino e il bue del presepe di San Francesco nel parcheggio del supermercato”. Musiche eseguite dal vivo da Gianluca Casadei, voce di Agata Celestini.

Dal 5 all’8 dicembre in scena “Un giorno come un altro”, di Giacomo Ciarrapico, con Carlo De Ruggieri e Luca Amorosino. Musiche di Giuliano Taviani e Carmelo Travia.

Dal 19 al 22 dicembre al via la musica con lo spettacolo delle Ebbanesis (Viviana e Serena) “Bek Steig”, scritto e diretto da Viviana Cangiano e Serena Pisa.

Dal 9 al 12 gennaio 2025 in scena “Le Troiane in guerra per un fantasma”, da “Le Troiane”, “Ecuba” ed “Elena” di Euripide. Adattamento di Sartre, riscrittura di Seneca. Con Imma Villa e  Mariachiara Falcone, Cecilia Lupoli, Serena Mazzei. Regia di Carlo Cerciello.

Dal 30 gennaio al 2 febbraio “La leggenda del santo bevitore”, di Joseph Roth, con Carlo Cecchi e Claudia Grassi e Giovanni Lucini. Adattamento e regia di Andrée Ruth Shammah.

Teatro Nuovo. Carlo Cecchi

Il 15 e il 16 febbraio in scena “Radio Argo Suite”, di Igor Esposito, diretto e interpretato da Peppino Mazzotta, liberamente ispirato alla trilogia greca ovvero l’Orestea. Musiche eseguite dal vivo da Mario Di Bonito.

Dal 20 al 23 febbraio Marta Cuscunà è interprete e autrice de “La semplicità ingannata. Satira per attrice e pupazze sul lusso d’esser donne”.

L’8 e il 9 marzo sarà la volta dello spettacolo di teatro, danza e acrobatica “Un Pojo Rojo”, con Luciano Rosso e Alfonso Baròn. Coreografia di Luciano Rosso, Nicolàs Poggi, Alfonso Baron. Regia di Hermes Gaido.

Il 15 ed il 16 marzo in scena “Migliore”, di Mattia Torre, con Giovanni Ludeno, regia di Giuseppe Miale Di Mauro. Produzione Casa del Contemporaneo, in collaborazione con NEST.

Dal 27 al 30 marzo “Felicissima Jurnata”, con Antonella Morea, e con Dario Rea. Drammaturgia e regia di Emmanuele D’Errico. Uno spettacolo di Putéca Celidonia.

Dal 10 al 13 aprile in scena “Dei figli”, uno spettacolo di Mario Perrotta. Consulenza alla regia di Massimo Recalcati. Il cast è composto da Luigi Bignone, Dalila Cozzolino, Matteo Ippolito, Mario Perrotta. In video e audio Arturo Cirillo, Saverio La Ruina, Alessandro Mor, Marta Pizzigallo, Marica Nicolai, Paola Roscioli, Maria Grazia Solano.

EVENTI SPECIALI

“Il Nuovo da scoprire”: il 26 novembre il Teatro propone “Svelarsi. Evento per sole donne (cis, trans, non binary)”, drammaturgia e regia di Silvia Gallerano. Un evento per accendere curiosità ed interrogarsi, offrendo una sensazione di sorellanza e di potenza contagiose.

Il 18 e il 19 gennaio 2025 in scena “Scannasurice”, di Enzo Moscato, con Imma Villa, regia di Carlo Cerciello. Un omaggio al compianto drammaturgo e poeta, un testo rivoluzionario della drammaturgia contemporanea.

 

Categorie

Ultimi articoli

Social links

Notizie Teatrali © All rights reserved

Powered by Fancy Web