La Phonotype Records riparte con i Bisca

Marco Fo

Sono quello che sento e sento quello che sono: Io Sono Palestinese! Io Sono Palestinese!

Ci piacerebbe che questo pezzo diventasse qualcosa di più di un suono ben calibrato… Ci piacerebbe diventasse un grido virale, gioioso, ridondante, antieconomico. Io Sono Palestinese!

E non ho più voglia di spiegare, convincere, dimostrare. Ho voglia di affermare, gridare, ribadire, come in un coro da stadio ben riuscito. Io Sono Palestinese!

Non perché sia giusto, non perché sia nato lì, non perché ho ragione… semplicemente perché è così“.

 

E’ l’urlo di Bisca, il gruppo napoletano che pubblica il suo nuovo singolo con la Phonotype Records, casa discografia napoletana. La più antica d’Italia, che rinasce e pubblica. Io sono palestinese è un grido rabbioso come sempre all’insegna della no wave, che ha reso noto e inconfondibile il gruppo napoletano sin dal 1980.

Io sono palestinese esce a distanza di una settimana dal brano che ha sancito il ritorno di Phonotype, ossia Gaza della reggae band sarda Train To Roots. Entrambi i singolo sono un esempio di combinazione tra musica di qualità, spirito indipendente, militanza e consapevolezza. Tutte caratteristiche che hanno costituito per oltre quarant’anni la storia dei Bisca e che hanno reso possibile la collaborazione con Phonotype.

Phonotype Records. La cover del singolo

Al di là del legame di indissolubile amicizia, – dichiara l’etichetta partenopea – ci unisce l’ammirazione e la riconoscenza nei confronti di band come Bisca, che, distanti anni luce da mode e banalità commerciali, continuano con coerenza e dedizione a produrre musica e contenuti senza compromessi. Abbiamo dunque chiesto loro di essere con noi nella rinascita dell’etichetta, magari con un disco nei prossimi mesi, ma nell’immediato presenti con questo singolo che rispecchia in pieno i nostri umori e sentimenti“.

I Bisca di Io sono palestinese sono i due membri storici Sergio ‘Serio’ Maglietta (voce e sax) e Elio ‘100gr.’ Manzo (chitarre) insieme a Claudio Marino (ClarK Kent) alla batteria e Dub Marta al basso, con Giovanna Rizzo ai cori.

LA CASA DISCOGRAFICA

Phonotype Records è stata creata a Napoli nel 1901 con il nome Società Fonografica Italiana e acquisì l’attuale denominazione nel 1911. E’ la prima etichetta musicale nata in Italia e tra le prime al mondo ad avere uno stabilimento autonomo per la fabbricazione di dischi.

Casa discografica fondamentale nello sviluppo della cultura musicale italiana nel Novecento, Phonotype è ripartita all’insegna della pubblicazione di nuova musica ma anche di recupero di titoli antichi di uno straordinario catalogo, a rischio di oblio. Come dichiarano i nuovi soci: “Il rilancio di Phonotype è una scommessa su Napoli e su quello che questa città oggi rappresenta in una Europa lenta e dissonante. L’etichetta riparte da un patrimonio culturale unico, un catalogo immenso, più di 100 anni di musica in parte ancora da scoprire, senza però perdere il contatto con la realtà. Perché intanto Napoli continua ad evolversi e ad essere avanguardia. Ed eccoci già al futuro“.

https://bfan.link/io-sono-palestinese

 

Categorie

Ultimi articoli

Social links

Notizie Teatrali © All rights reserved

Powered by Fancy Web