Musica Millemondi a Galleria Toledo

Maresa Galli

Non solo concerti ma anche presentazione di volumi, di nuovi strumenti musicali e tanta improvvisazione in stile “Fluxus”. Al Teatro Stabile d’Innovazione Galleria Toledo di Napoli torna la storica rassegna ECLETTICA 2.2 – Musica Millemondi a cura di Girolamo De Simone.

Taglio del nastro il 10 giugno, alle ore 18, con Approdi -3, presentazione del nuovo disco di Konsequenz dedicato alle avanguardie musicali a Napoli e dintorni. Sul palco Girolamo De Simone, Gabriele Montagano, Max Fuschetto, Enzo Amato, Michele Rossi e altri musicisti compositori. Il concerto vede anche la partecipazione musicale di Marco Di Maio, Domenico Di Francia, Alessandro Silvestro, Valentina Salemme, Ludovica Cardillo e altri giovani del liceo musicale “Margherita di Savoia” di Napoli. Subito dopo verrà presentato il libroLa voce della musica” di Gabriele Denaro, Edizioni Akkuaria.

Sabato 11 giugno, alle ore 20.30, il recital solistico di Eugenio Fels, celebre pianista compositore dal repertorio vastissimo, musicista fortemente espressivo molto amato dalla critica internazionale. È fondatore, insieme con Girolamo De Simone, del “Konsequenz Music Project” che promuove musiche di compositori italiani e stranieri di frontiera. Il suo solo piano spazia nei repertori e nel contemporaneo. Ospite speciale della serata, il sassofono contralto Daniele Schirone.

Terzo e ultimo appuntamento, martedì 21 giugno, alle ore 18, in occasione della festa della musica, con l’evento “Improvvisiamo perché siamo liberi”.

Un po’ di storia: nel 1990, il musicista fluxus Giuseppe Chiari, eclettico, visionario, anticipatore, con la sua “musica visiva”, invitò al Centro Pecci di Prato musicisti e non musicisti per creare un’improvvisazione che avrebbe fatto scuola. Il long concert di Musica Millemondi è un omaggio alle idee Fluxus e insieme una nuova esperienza percettiva e musicale. Sul palco due ensemble frutto della sperimentazione e del lavoro con i giovani sui nuovi linguaggi musicali: in trio, Alessandro Silvestro, pianoforte, Raffaele Artiaco, batteria e Daniele Cortese, basso presenteranno i loro “Sketches”. Il secondo gruppo “Horus – nuovi linguaggi”, ovvero chitarre, sax, clarinetto e pianoforte, è costituito da Maria Grazia Castello, Vittoria Cardone, Domenico di Francia, Giovanni Grasso, Stefano Landolfi, Emanuele Falanga e Gaetano Marte; in programma “Pulsazione mistica”, lavoro collettivo di improvvisazione con la guida del compositore Enzo Amato. Giuseppe Augello presenterà un nuovo strumento elettronico autocostruito. A seguire la presentazione del volume “Il suono è un altro sguardo”, di Girolamo De Simone, edito da Marco Refe per Crac Edizioni. Una rassegna visionaria che dà spazio ai giovani che, nel solco dei maestri, traducono con diversa sensibilità il tempo presente sempre più ricco di nuove percezioni sonore.

 

 

 

 

Categorie

Ultimi articoli

Social links

Nuovo progetto

Notizie Teatrali © All rights reserved

Powered by Fancy Web