NapoliCittàLibro e le Ri-Generazioni

Maresa Galli

Dal 14 al 16 giugno torna NapoliCittàLibro, salone del libro e dell’editoria 2024, con il titolo “Ri-Generazioni”. Alle ore 11.30, venerdì 14, taglio del nastro alla Stazione Marittima della città con il sindaco Gaetano Manfredi e Sergio Locoratolo, coordinatore delle Politiche culturali del Comune di Napoli.

Con loro gli editori Alessandro Polidoro e Rosario Bianco, presidente e vicepresidente di Liber@rte, l’associazione che organizza l’evento che quest’anno si avvale anche di un piccolo sostegno economico del Comune di Napoli.

I TEMI

Le RI-Generazioni riguardano cinque temi principali. Genberi, Visioni, Generazioni, Cognizioni e Nuove memorie. Tre giorni di incontri negli spazi del Centro Congressi con 136 sigle editoriali e case editrici nazionali, con i loro autori. Adelphi, E/O, Einaudi, Fandango, Guanda, HaperCollins, La nave di Teseo, Marsilio, Mondadori, Solferino.

Anche questa quinta edizione di NapoliCittàLibro si caratterizza per il gemellaggio con gli scrittori di un Paese straniero. Quest’anno il Salone ospita la città di Durazzo (Albania) con tre autori. Loer Kume, Denata Ndreca e Blerina Suta.

NapoliCittàLibro – afferma il sindaco – mette al centro la lettura e l’editoria che sono fondamentali per lo sviluppo culturale della città. Abbiamo una grande tradizione in questo settore, ma occorre crescere ancora per avere un’industria editoriale all’altezza della città. Sosteniamo il salone del libro perché è un’iniziativa significativa che ci consente di aprire una finestra importante sul mondo dell’editoria”.

Oltre all’Associazione Campana Editori (ACE), patrocinante l’evento, partecipano l’Associazione Pugliese Editori (APE) con 33 editori, l’Associazione Editori Marchigiani (Èdi.Marca) con 12 editori e l’Associazione Siciliana Editori (ASE) con 21 editori.

Presente “Nati per Leggere” con uno spazio dedicato, dove potrà esporre libri, informare le famiglie sui benefici della lettura e organizzare momenti di lettura.

C’è anche Unicef Campania con i laboratori di lettura “Leggere i diritti”. Le dieci municipalità del Comune di Napoli, con scuole di quartiere, biblioteche, associazioni, istituti culturali e progetti partecipano alla manifestazione.

L’evento collabora con la Scuola Internazionale di Comics, con laboratori dedicati al fumetto e ai nuovi media.

A NapoliCittàLibro celebrati i dieci anni di “Una giornata leggendaria – Libri e lettori per le strade del Vomero”, progetto di diffusione del libro e della lettura.

Tante presentazioni di volumi, incontri, tanto pubblico e l’attesa Agorà del “Leggilibri” di Claudio Ciccarone. Grande attesa, sabato 15, per il volto amato di “Un Posto al Sole”, Marina Tagliaferri, che presenta il suo libro “Un posto in scena” e per domenica 16 giugno, alle ore 17 con la presentazione de “La repubblica delle toghe”, l’ultimo libro di Rita Pennarola.

 

Categorie

Ultimi articoli

Social links

Notizie Teatrali © All rights reserved

Powered by Fancy Web