Romeo e Giulietta: parole e musica

Redazione

Romeo e Giulietta”, sotto forma di commedia musicale, prende vita tra le antiche mura del Chiostro di San Lorenzo Maggiore a Napoli. Con la regia di Domenico Maria Corrado, sarà rappresentata venerdì 7, sabato 8 e domenica 9 giugno alle alle ore 21.

Una storia d’amore che ha attraversato i secoli, un racconto di passione immortale che continua a toccare i cuori di ogni generazione. Una storia d’amore immortale in un luogo storico.

A otto anni dall’enorme successo dell’ultima messa in scena, torna la rappresentazione di Romeo e Giulietta in una location d’eccezione: il meraviglioso Chiostro di San Lorenzo Maggiore di Napoli. Tra le opere teatrali classiche, “Romeo e Giulietta” è la più grande e famosa tragedia di William Shakespeare.

La tragedia shakesperiana nel tempo è diventata l’archetipo dell’amore impossibile: è la storia d’amore più resistente nella memoria storica dell’umanità, senza luogo né tempo. La lotta antica tra le due famiglie, già note a Dante nel Purgatorio, porta i due giovani innamorati all’esasperazione. Sono pronti a tutto, pur di amarsi liberamente, anche a mettersi contro i propri parenti.

Il Chiostro di San Lorenzo Maggiore, risale al XIV secolo. Qui il passato incontra il presente, in un abbraccio di bellezza storica e arte performative. Una serie di serate magiche in cui gli artisti sul palco trasporteranno il pubblico direttamente all’epoca del Bardo.

Musiche e canzoni sono di Salvatore Vangone, le scene di Mario Paolucci, i costumi di Maria Pennacchio. L’evento è organizzato da Tappeto Volante, Vivere Napoli e il Complesso di San Lorenzo Maggiore.

Categorie

Ultimi articoli

Social links

Notizie Teatrali © All rights reserved

Powered by Fancy Web