TIN, teatro itinerante tra Napoli e Pompei

Anthea Principe

Tin – Teatro Instabile Napoli e teatro Di Costanzo Mattiello di Pompei insieme per l’estate teatrale itinerante. Curata dell’Accademia Vesuviana del Teatro e Cinema di Gianni Sallustro, in collaborazione con la Talentum Production di Marcello Radano e il TIN, si svolgerà la rassegna Instabile Allegria”.

“Il titolo – dichiara Gianni Sallustro, direttore artistico dell’Accademia – è un auspicio affinché il sentimento dell’allegria contamini le nostre vite. Spesso l’allegria a teatro è fugace, come un sorriso improvviso o una risata contagiosa. È l’effetto immediato della performance, che si dissolve quasi un attimo dopo. L’instabile allegria del teatro è un’esperienza unica che ci ricorda la bellezza dell’arte, la fragilità delle emozioni e la magia dell’istante”.

L’apertura il 6 luglio 2024, è affidata a Lo Magnifico Cunto da Basile nella versione e regia di Gianni Sallustro, che va in scena sabato 6 e domenica 7 Luglio alle ore 20 al Tin. Lo spettacolo racconta la storia di Zezzolla, la sola figlia di un principe vedovo, che si è sposato nuovamente. La matrigna tratta malissimo Zezolla, che trova conforto nell’affetto della sua maestra, Carmosina: Zezolla le vuole tanto bene che vorrebbe lei come nuova madre. Carmosina allora le suggerisce di uccidere la matrigna.

TIN. “Instabile allegria”

La rassegna prosegue con Il Circolo dell’Instabile Allegria di Gianni Sallustro che firma anche la regia, in scena sabato 13 e domenica 14 luglio alle 20 al TIN. Lo spettacolo, ambientato nella Napoli della belle Epoque, racconta una serata nel “Circolo dell’Instabile Allegria”, nome fittizio che serve da copertura per una casa da gioco clandestina, gestita da Gennaro Fierro. Il circolo è frequentato dai signori della Napoli bene e dai piccoli delinquenti che la usano come base d’appoggio ma basta poco per fare saltare la copertura.

Venerdì 19 luglio è la volta di Polvere di stelleda Molière su adattamento e regia di Gianni Sallustro al teatro Di Costanzo Mattiello alle 20.30. Un giovane regista francese, Moliere, trasferitosi in una bellissima città del Seicento come Napoli litiga con degli attori che si rifiutano di interpretare un suo testo teatrale poiché ritengono che il vero teatro sia solo quello dei classici greci.

Taxi a due piazze di Ray Cooney nella versione di Sallustro, è la proposta di domenica 21 luglio alle ore 20,30 al Teatro Di Costanzo – Mattiello di Pompei. Lo spettacolo è un concentrato di equivoci, in cui un tassista bigamo si trova costretto a nascondere un segreto più grande di lui, e dove scambi di persona, suspense, ritmi mozzafiato, doppi sensi e situazioni al limite del paradosso garantiscono due ore e mezzo di puro divertimento.

INFO

Ingresso gratuito solo con inviti e fino ad esaurimento posti

Per info: 3383015465

 

Categorie

Ultimi articoli

Social links

Notizie Teatrali © All rights reserved

Powered by Fancy Web