Trentennale di Dossonanzen con l’opera Tesla

Redazione

Prima assoluta dell’opera da camera Tesla, luci e ombre di un visionario di Alessandra Bellino, sul testo di Elisa Biagini Moto Perpetuo (un’autobiografia), tratto da Filamenti. L’appuntamento è per l’1 dicembre 2023, nell’ Auditorium Novecento Napoli. Occasione per celebrare il trentennale di Dissonanzen.

La raccolta poetica, edita da Einaudi, è incentrata su Nikola Tesla, figura tanto mitica da essere segnata sin dalla nascita da un’aura di leggenda. La tensione filosofica dei versi si impone per la forza delle immagini, e la vita di Tesla è narrata come un alternarsi di lampi, rombi e spasimi.

«La personalità di Nikola Tesla- Spiega la compositrice Alessandra Bellino – viene indagata nel suo aspetto più intimo, solitario e tormentato. In un processo a metà strada fra il reale ed il surreale, Nikola Tesla rivive le fasi della sua vita in progressiva trasformazione: un automata, come lui stesso si definiva, che si innesca e si disinnesca interagendo con la sua stessa coscienza, rendendo partecipi tutti i suoi sensi e attivando così i suoi pensieri e le sue azioni che si svolgono e si compiono in uno spazio−tempo interno, prima ancora di esprimersi e realizzarsi all’esterno, come fosse egli stesso un algoritmo auto programmato, e gli strumenti in scena e registrati, nel loro procedere, assecondano l’energia psichico−fisica che si produce nell’automata e che si sprigiona nel suo”micro/macro−cosmo” mentale

Monica Benvenuti

Alessandra Bellino, musiche, campionamenti ed elaborazioni elettroniche. Monica Benvenuti, voce. Elisa Biagini, testo e voce registrata. Lucio Miele, percussioni ed esecuzione all’elettronica. Marco Salvio flauto, Marina Pellegrino pianoforte, campioni pre-registrati.

“La partitura musicale è pensata come un macro campione audiovisivo, diviso in tre fasi (La Misura, Alternarsi di Corrente, Moto Perpetuo) che rappresentano i tre sotto-campioni del processo mentale di Nikola Tesla, interamente programmato e temporizzato in partitura come si trattasse di un enorme algoritmo, sia per la parte destinata agli esecutori dal vivo che per la parte destinata all’elettronica della voce campionata ed elaborata.

Il testo, affidato alla voce dal vivo e alla voce registrata, è variamente elaborato, frammentato, scomposto e ricomposto, sfruttandone le assonanze e le possibilità fonetiche. Le voci sono fra loro in continuo contrappunto e dialogo”.

INFO

Biglietti: Intero € 10 Ridotto € 5 – Prevendite Azzurro Service

Info: www.dissonanzen.it info@dissonanzen.it – mob. 350 945 67 06

Categorie

Ultimi articoli

Social links

Notizie Teatrali © All rights reserved

Powered by Fancy Web