Vladimir Randazzo e il sogno del cinema

Renato Aiello

Da più di un anno è tornato a vestire i panni di Nunzio in Un Posto al Sole, la storica soap opera di Rai 3 in onda tutte le sere alle 20.50, ma in questo 2022 l’abbiamo intravisto anche nei pochi secondi del funerale di Massimo nelle Fate Ignoranti, la serie di Ferzan Ozpetek su Disney Plus, nonché nella fiction di Rai 1 dedicata alla compianta Letizia Battaglia, la fotografa antimafia.

Vladimir Randazzo, classe 1994, lei è siciliano d’origine ma si è ambientato ormai benissimo a Napoli, vero?

“Qui mi sento molto a casa, sento la stessa verve, quel calore e lo stesso sangue che scorre nella mia terra.

A proposito di Riccardo Crovi, interpretato nella soap da Mauro Racanati, l’amicizia di Rossella e Nunzio sta mettendo a dura prova la storia tra il bel dottore e la ragazza. Qualche anticipazione su futuri sviluppi?

“Purtroppo non posso rivelare nulla, ma posso senz’altro confermare che Nunzio sorprende e continuerà a farlo col suo percorso di vita: sta crescendo, maturando, diventando un giovane uomo a tutti gli effetti, mettendo la testa a posto senza perdere quel brio che lo contraddistingue da sempre. E poi con la figlia di Silvia e Michele ha instaurato un bel rapporto, e fortunatamente i dissapori tra Rossella e Riccardo, causati dalla gelosia, si stanno appianando”.

La gelosia è uno dei temi più affrontati in chiave sociale e attuale dopo la pausa estiva, se si pensa ai temi del femminicidio e della violenza sulle donne, oltre a quello della dipendenza dalle droghe che ha riguardato Chiara, la fidanzata di Nunzio ora in rehab.

“Assolutamente sì, e ci tengo a sottolineare il gran lavoro degli autori di Un Posto al Sole, che scrivono i nostri personaggi con cura, immergendoli nell’attualità e nella quotidianità di chiunque si immedesimi”.

Progetti imminenti?

“Dopo l’esperienza stupenda sul set di Ozpetek e la miniserie sulla Battaglia, mi aspetta Canale 5 con La ragazza di Corleone, diretta da Mauro Mancini, che dovrebbe andare in onda a febbraio 2023. E ovviamente sogno ancora e sempre il grande cinema, spero che arrivi davvero prima o poi l’autoriale anche per me”.

 

(Foto di Andrea Carlino)

Categorie

Ultimi articoli

Social links

Notizie Teatrali © All rights reserved

Powered by Fancy Web