Per una nuova visione

Redazione

Gaia Aprea
Gaia Aprea

E’ dedicato ad Anna Maria Ortese il nuovo progetto di Luca De Fusco che mette in scena al Ridotto del teatro Mercadante di Napoli, i racconti del libro (Premio Viareggio 1954) Il mare non bagna Napoli. Cinque capitoli per affrontare a più mani l’opera della scrittrice romana che aveva scelto  come città d’elezione Napoli, che perà l’allontanò perché in polemica con il suo pensiero. Il progetto partirà il 15 gennaio con la prima nazionale di Un paio di occhiali, il racconto di apertura della raccolta, interpretato da Gaia Aprea con la regia di Luca De Fusco, in scena fino a domenica 20 gennaio. I prossimi capitoli saranno diretti da: Paolo Coletta per la regia “musicale” di Interno familiare (dal 29 gennaio al 3 febbraio); Alessandra Cutolo per la regia di Oro a Forcella (dall’11 al 17 febbraio); Antonella Monetti per la regia di La città involontaria (dal 25 febbraio al 3 marzo); Linda Dalisi per la regia di Il silenzio della ragione (dall’11 al 17 marzo).

“Il territorio del teatro – dichiara Luca De Fusco – subisce ormai tali e tante invasioni da dover creare una sua nuova specificità, lavorando per sottrazione. Questa ricerca trova una espressione naturale nel progetto Il mare non bagna Napoli e segnatamente nel racconto che ho tenuto per me: Un paio di occhiali. Con un racconto così bello, così lancinante e così eloquente, si può facilmente sottrarre”.

Categorie

Ultimi articoli

Social links

Nuovo progetto

Notizie Teatrali © All rights reserved

Powered by Fancy Web